La capolista Chieri ferma la corsa del Bistrot2mila8volley

DOMODOSSOLA -

Niente da fare per il Bistrot2mila8volley Domodossola che sabato ha perso in casa della capolista Chieri, interrompendo così la striscia positiva di vittorie che durava da due mesi. I domesi soccombono 3 a 1 contro i padroni di casa, squadra decisamente superiore sotto tutti i punti di vista e che può vantare tra le proprie fila atleti che militavano in serie B nazionale qualche stagione fa’. Nonostante il divario tecnico tra le due squadre, Domo vende cara la pelle e riesce a strappare un set dimostrando di essere in un buono stato di forma.

Coach De Vito parte nel primo set con Marmo in regia, opposto De Vito, schiacciatori Baccaglio e Piroia, centrali Bracchi e Cietto, libero Calò. I domesi partono alla grande e mettono in difficoltà i chieresi che fanno a fatica a trovare fluidità nel gioco. Domodossola è generosa in fase di difesa e fase muro e precisa in ricezione e attacco. Si arriva così a metà del set con Domo in vantaggio di un paio di lunghezze (10 a 8). Sul 15 pari il Fenera Chieri però mette la freccia e scava il divario grazie ad un devastante turno a servizio in salto. Il muro dei padroni di casa inizia ad essere invalicabile e il Bistrot2mila8 non riesce a trovare soluzioni in attacco. Il set si chiude con un 25 a 17 per la capolista.

Nel secondo set Domodossola purtroppo subisce un brutto contraccolpo dopo la sconfitta del set precedente. Il muro del Chieri continua a far male e gli atleti ossolani perdono, punto dopo punto, sicurezze. De Vito inserisce i giovanissimi a sua disposizione per provare a cambiare l’inerzia. Dondo, Iaria, Tabarini, Turci D. (tutti classe 2000) entrano con entusiasmo e recuperano diversi punti. Il set si chiuderà 25 a 19 grazie proprio all’ingresso degli Under 20.

Nel terzo set il Bistrot parte bene, con le stesse energie e la stessa voglia di combattere del primo set. Si procede punto a punto. Domo è attento soprattutto in difesa e non lascia cadere facilmente palloni nella propria metà campo. Sul 15 pari i padroni di casa contestano una palla dubbia fischiata a favore del Domo. Le proteste continue valgono addirittura un cartellino rosso per il mister avversario. Il cartellino rosso vale un punto per la squadra domese che quindi si porta a + 2 proprio nel momento decisivo. I bianco-blu controllano bene anche nel finale, aumentando il vantaggio e vincendo 21 a 25.

Nel quarto set però Chieri è deciso a chiudere e forza sull’acceleratore. E’ ancora il muro dei padroni di casa che fa la differenza, mettendo in una situazione di frustrazione i domesi che non riescono mai ade esprimersi ai livelli che vorrebbero. Fin dai primi scambi Chieri prende il largo (6 a 2) e si capisce che l’inerzia del set è nelle proprie mani. Anche in questo caso De Vito inserisce i giovani che ben figurano, ma che nulla possono contro i più esperti avversari. Il set si chiude 25 a 11.

Dopo questa sconfitta nulla cambia per il campionato del Bistrot2mila8volley. Il terzo posto ormai sembra una chimera, considerato il difficile finale che attende i domesi. Il quarto posto sembra quindi ormai essere consolidato anche se Domo dovrà ancora guardarsi indietro per evitare la rimonta dell’Aosta (tornato a – 4).

Settimana prossima i domesi affronteranno il turno di riposo. Torneranno in campo sabato 30 marzo in casa della seconda in classifica Pavic Romagnano, altro scontro sulla carta ostico.

Redazione on line
Ricerca in corso...