Antrona impegnata a fermare lo spopolamento

antrona -

Il negozio, l’albergo in vendita, nuovi appartamenti sopra l’ufficio postale, Antrona dà segnali, un messaggio che la montagna non vuol chiudere e che continuare vivere, bene, distanti dalle città si può. Nonostante la politica faccia poco per aiutare chi sta nelle  vallate periferiche. Antrona Schieranco (poco più di 400 abitanti) ha visto un mese e mezzo fa il ‘salvataggio’ della cooperativa che rischiava di chiudere. A servire gli antronesi che entrano in negozio c’è Gigi Motetta di Villadossola, che ha deciso di tenere aperto il negozio del paese. Ma Antrona dà qualche altro segnale positivo. Come la vecchia latteria che sorge sopra l’ufficio postale. L’amministrazione di Antrona Schieranco sta investendo 350 mila euro per ricavarci treappartamenti e  invogliare i giovani a rimanere a vivere in valle. Appena pronti,  gli alloggi saranno offerti con un affitto agevolato. Poco distante, poi, c’è l’ex Albergo Raffini e la villa adiacente. Una struttura funzionante sino ai primi anni del secolo scorso: 53 posti letto e tutti i comfort. Poi, un periodo in cui venne trasformato in colonia e infine l’inevitabile chiusura. Uno stabile da tre piani, in tutto 1100 metri quadri e l'area circostante. La proprietà lo mette in vendita. Un’occasione per chi vuole investire ad Antrona.

Ricerca in corso...