Iniziati in alta Val Quarazza i lavori di sistemazione del bivacco “E. Lanti”

valle anzasca -

Sono iniziati oggi i lavori di sostituzione del Bivacco “Emiliano Lanti” ai 2125 metri del Ratuligher che in Titsch significa: “luogo per il riposo del bestiame, circondato dai rododendri”. Il primitivo bivacco “E. Lanti” era stato inaugurato il 2 settembre 1973. Aveva celebrato la S. Messa e benedetto la struttura, don Sisto Bighiani prevosto di Macugnaga. Era stato dedicato a Emiliano Lanti, l'ultimo pastore della valle Quarazza. Il vecchio bivacco è stato smantellato e portato a valle per essere smaltito. Attualmente è già stato posizionato il nuovo basamento e nei prossimi giorni sarà montato il moderno bivacco, ultimo del lotto comprendente i bivacchi già montati al Farello (Varzo),Antigine e Camposecco (Antrona). Strutture alpine realizzate con fondi del PSR 2016-2020. Il nuovo bivacco offrirà nove posti letto più quattro d’emergenza, tavolo con posto a sedere ed è dotato di angolo cucina, riscaldamento (aria calda da pannello solare),luce a led e prese USB. Nel frattempo il Cai di Macugnaga, a cui sarà poi affidato il bivacco, sta risistemando anche l’attigua piccola costruzione, “il baitino del Pastore". Il bivacco “E. Lanti” è posizionato a pochi passi dalla mulattiera del Colle del Turlo costruita dagli Alpini negli anni '20 del 1900 sull’esistente storico tracciato percorso dalle popolazioni walser. Oggi giorno è parte fondamentale del Tour Monte Rosa (TMR) il trekking internazionale che percorre tutte le vallate attorno al Monte Rosa.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...