Continua la querelle sui campi con il Comune di Crevola: ‘La Pregliese non riconosciuta dal Comune? Andiamo a Cosasca’

"A causa della mancanza del sindaco o di un suo delegato, l'incontro è servito solo a fare chiarezza su alcuni punti"

CREVOLADOSSOLA -

''È passato ormai più di un anno e a tutt'oggi l'asd Pregliese, società che milita nel campionato di terza categoria, non potrà giocare nel suo paese . Dopo un incontro avuto in comune l'anno scorso, l'amministrazione non ha più incontrato la società. Abbiamo atteso la fine delle restrizioni imposte per la pandemia e quindi, all'unico incontro che è stato organizzato tra la società Crevolese, che è anche gestore dei campi di proprietà del Comune e lo stesso Comune, quest'ultimo non si è presentato. 

A causa della mancanza del sindaco o di un suo delegato, l'incontro è servito solo a fare chiarezza su alcuni punti, ma sotto l'aspetto pratico nessuna decisione utile è stata presa.

Il sunto del tutto è che la Pregliese non può (forse non deve, secondo qualcuno),giocare nel suo Comune. Anche quest'anno andremo a Cosasca per continuare a tenere alto l'onore della Pregliese, ma non possiamo pensare che per qualcuno la squadra possa rappresentare una minaccia, ci rifiutiamo di crederlo''.

Fabio Basta

Presidente Pregliese

Ricerca in corso...